stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Perrero
Stai navigando in : Territorio > Sportello linguistico
Sportello linguistico
L pa counfinant - I confini

Al counfinant oou l Cumuna d Poumar, d Prmol, dngreunnho, d Vialar s d Pelis, d Prl, d Salso d Pineirl, d Masel, d Roure e d Peirouzo.
La Mizoun d la Cumuno s trobbo Prie, pa cap-leuo, nt la plaso Umberto I n.10.



Il territorio del Comune confinante con i Comuni di Pomaretto, Pramollo, Angrogna, Villar Pellice, Prali, Salza di Pinerolo, Massello, Roure e Perosa Argentina. 
Il palazzo civico, sede comunale, ubicato nellabitato di Perrero capoluogo, in piazza Umberto I n 10.

Lou tritori - Il territorio

Lou Prie cap-leuo s trobbo a la caou dun rouche imanse, e la lei , n pi d La Mizoun d la Cumuno, lunicco Eicolo Mouaienno d la valaddo, la glizo catolio d S. Maro Madlno e la glizo vdouazo.

Manllho l uno d l parta pi mpourtanta d la Cumuno, e co uno d l pi blla. Un po lei vzit soc arsto d l galara quan doun d travalh pr bin dann a lhom d tuti l pa a la viroun.
Uno v l Manlhin un l noumavo l Chicane, prqu quilh rn pitost pourt a l dscusioun, a l ruzia.
Sout a la glizo vdouazo la i lou smntri vdou-catoli, doun s trobbo la toumbo d Arturo Genre (1937/1997), proufsour a lUnivrsit d Turin, ooub uno spchalizasioun n filologo e fonetico. L l qu s ocup d la revizioun e d la sgoundo edisioun d Disiuonari d patou d la Val Germanasco.

San Martin, n bllo pouzisioun, al doun pr d sicle lou nom a toutto la valaddo; l eiqu qus trobbo la glizo pi anticco, qurmounto a lXI sicle. Un po nc troub l rsta deiqullo glizo dap d vlh smntri.

A Travrsa la lei nc la meizoun d Lidia Pot, la primmo donno avoucat italiano.



Il capoluogo, alle falde di un severo sperone roccioso, la sede, oltre che del Municipio, dell' unica Suola media della valle, della chiesa parrocchiale di S. Maria Maddalena e del Tempio valdese.

Importante e paesaggisticamente suggestivo il vallone di Maniglia che, accanto alle bellezze naturali, conserva cospicue tracce del lavoro estrattivo, un tempo assai rilevante per l'economia della valle. 
Gli abitanti di Maniglia erano un tempo indicati col blasone di Chicane, cio persone amanti delle discussioni, litigiose, rissose.
Sotto al tempio, troviamo il cimitero misto valdese-cattolico. Vi riposano le ceneri di Arturo Genre (1937/1997), docente allUniversit di Torino, specializzato in filologia e fonetica. A lui si deve la seconda edizione del Dizionario del dialetto occitano della Val Germanasca, ed il relativo prontuario morfologico.

San Martino, in posizione panoramica, ha dato per molti secoli il nome alla valle, di cui vanta la chiesa pi antica, risalente all'XI secolo, i cui ruderi si trovano accanto al vecchio cimitero.

A Traverse esiste ancora la casa natale di Lidia Pot, la prima donna avvocato italiana.
 



Lstorio - La storia

Uno v lou Prie ro daboun uno bourj mpuortanto: un lei fzo l fira, la lei avo la Preturo, e lro lou sigge administratiou d bn ounze Cumuna, qu soun peui t unifi d 1928. D Mouain-Agge, la zono ro dfndo da d fourtificasioun ou d castl, dount tvn l snhouri loucl. D tmp d l gura drlijoun la lei ag souvnt d mort e d maleur.

Doou lou 1704 fin 1708, lou Prie t lou cap-leuo d la Serenissimo Republicco d la Val Sn Martin, oou lou Poumar, lnvrs d Pinacho e l Chnavra, quro co noum la Rpubblico d la Sl, uno zono franco proutj d ri Lou XIV, qu lei tno a doumin s deic tra qurn proutstanta.

D tmp d loucupasioun d Napouleoun lou Prie tourno dvng lou chentrou pi mpourtant pr ladministarsioun, e la s po dire qu ou ncaro euiro.



Anticamente la cittadina era in effetti un borgo importante: crocevia commerciale, sede della Pretura ed anche sede amministrativa di ben 11 Comuni, che dal 1928 sono stati in parte unificati. Nel Medioevo la zona era difesa da alcune fortificazioni o castelli, dimora di signorotti locali, e fu anche teatro di sanguinose lotte durante le guerre di religione.

Per una breve parentesi, dal 1704 al 1708, fu inoltre la capitale della Serenissima Repubblica della Val San Martino, con Pomaretto, Inverso Pinasca e Chianaviere, detta anche "Repubblica del sale", una zona franca sotto la tutela del re Luigi XIV, che ambiva ad avere un avamposto in terra protestante.

Con l'occupazione napoleonica, ritorn ad essere il pi importante centro amministrativo della valle, e tale sostanzialmente rimasto.

>


La Cumuno - Il Comune

Lou tritori d la Cumuno d Prie d 63,47 Kmq. 
Lou Prie s trobbo a 840 m. daoutor e a 63 quilomettre da Turin.

Lou tritori d la Cumuno fourm da eut ex-Cumuna chnsuaria qu courispoundn foro vio d Prie cap-leuo a l Cumuna d Bouvil, Chabrans, Fai, Manllho, Riclart, San Martin e Travrsa, qu soun t suprim d 1928 e pap rcoustitua: d qu tritori fan parto lou Pre cap-leuo, l frasioun e l bourj rcounouisa.



Superficie: Kmq 63,47
Altitudine: m 840 (capoluogo)
Distanza da Torino: km 63

Il territorio del Comune risulta formato da otto ex Comuni censuari corrispondenti oltre a Perrero propriamente detto ai Comuni di Bovile, Chiabrano, Faetto, Maniglia, Riclaretto, San Martino e Traverse, soppressi nel 1928 e non pi ricostituiti: di esso fanno parte Perrero capoluogo, le frazioni e le borgate storicamente riconosciute.

>


Finalit e taccha d la Cumuno - Finalit e compiti del Comune

La Cumuno soutn toutta laz inisiativa qu srvn a f naise e ranfours l raport d la Val San Martin oou lou tritori counfinant frans (Parc d Queyras, Escartoun) e oou daoutra zona italiana, ouropa ou foro d lEouroppo qu soun jo coulg a la Val San Martin da d liam d parntllo, damichissio, dstorio e drlijoun ou d culturo, n rchrchant toutta l manira pousibbla pr la difuzioun nt la Valaddo duno culturo e duno mntalit soubbre-nasiounalo, nt leifors d tuti pr la coustrusioun duno mizoun cumuno.

La Cumuno favourizo laprndisagge e la divulgasioun d l lnga, coum nstrumnt d creiso culturalo quachlro e fasilitto lntegrasioun d l prsouna e d peupple.

La Cumuno proutjjo e valourizo lstorio, l tradisioun, la culturo d la Valaddo e, surtout, l lnga qurprzntn notro identit culturalo: lou patou, lou piamount e lou frans.

( Da lstatut d la Cumuno d Pre)



Il Comune sostiene ogni iniziativa volta a suscitare e potenziare i rapporti della Val Germanasca con la confinante area francese (Parco del Queiras, Escartons) nonch con altre zone italiane , europee ed extra europee gi collegate alla Valle Germanasca da vincoli di parentela, di amicizia, storico-religiosi e socio-culturali, ricercando tutte le modalit possibili per diffondere nella Valle una cultura e una mentalit sovranazionale, nel comune sforzo per la costruzione di una casa comune.

Il Comune favorisce lapprendimento e la divulgazione delle lingue in quanto strumento di crescita culturale che accelera e facilita lintegrazione di persone e popoli. 
Il Comune tutela e valorizza la storia, le tradizioni, la cultura della Valle ed, in particolare, le lingue che rappresentano la nostra identit culturale: il patois, il piemontese ed il francese.

(Dallo Stauto del Comune di Perrero)

L bourj - Le borgate

LAlbaro, Barbncho / Balbncho, lou Barnou, la Bto, lou Bs, l Brira, lou Chan d Parc, lou Casas, Chabrans, l Clos Daval, l Clos Damount, lou Clot, lou Clouts, lou Coult, Coumbo Crozo, Coumbo Garin, lou Cr, lEiraso, lhnrouchoou, lou Foournc, Fracho Duran, lou Jubs, lou Grane, l Granja, l Grangtta, lou Gr, lou Linsart, lou Loourns, la Maiztto, l Mianda, la Moulro, lhOulive, l Peirouna, lou Peirounou, lou Plan d Fai, So d Plancho, lou Poumarat, lou Reinaout, So d Ribet, lrvro, l Roccha, la Roccho, l Sannha, lou Salnc, l Sart, lou Sart, la Sltto, lou Sre, lou Sre (d) Zors, lou Sre Marcou, lhEisoucht, la Toro, Travrsa, l Trouse, Vilosccho Damount, Vilosccho Daval, l Vroc, Bocht, Fai, Mouras, la Mourtaro, Bouvl, Ruclart, Fort Lou, Prant, Semartin / San Martin.



Albarea, Balbencia, Barneo, Bastia, Bess, Briere, Campo del Parco, Cassas, Chiabrano, Chiotti Inferiori, Chiotti Superiori, Clot, Clotesso, Colletto, Comba Crosa, Combagarino, Cr, Eirassa, Eurocchiori, Forengo, Fracio Duran, Giulberso, Granero, Grange, Grangette, Grasso, Linsardo, Lorenzo, Maisetta, Miande, Moliera, Olivieri, Peirone, Peironeo, Pian Faetto, Plancia, Pomarat, Reynaud, Ribetti, Rivoira, Rocche, Roccia, Sagne, Salengo, Saretti, Saretto, Selletta, Serre, Serre Giors, Serre Marco, Succetto, Torre, Traverse, Trossieri, Villasecca Superiore, Villasecca Inferiore, Vrocchi, Bocetto, Faetto, Moras, Mortaria, Bovile, Riclaretto, Forte, Parant, San Martino.

>


Lhstranom d calc bourj - Alcuni blasoni popolari delle borgate

Sgount lou vialagge dount vivn, l Preirasn, quun nommo co lcco-plat, an qutti stranom:

Barbncho/Balbncho: L caht
Lou Bs: L feina
Bocht: L voulp
Lou Chan d Parc: L peuoulho
Chabrans: Lhavoucat
L Clos Daval: L lecco-plat
L Clos Damount: L mallho-soullh
Lou Clot: L brrou
Lou Cr: L bil noou
lEiraso: Lheizatour
Lou Foournc: Lhavoucat
Lou Grane: L triffa n fouiro, L cancre
L Granja: L granoun
La Maiztto: L sapiat
L Peirouna: L plo-triffa
lrvouro: L mallho-plantoun
La Roccho: L tardoc
Lou Sart: L fol
Fai: L jaluc 
La Mourtaro: L mallho-mort
Semartin: L rimat, L rtilh
Lou Sre (d) Jors: L curio
Travrsa: L chabbra
L Trouse, L moustic
Vilosccho Damount, L taravlot, L bouc
Vilosccho Daval, L taravlot, Lhaptre



A seconda della borgata in cui vivono, gli abitanti di Perrero - chiamati anche lecca-piatti - vengono cos soprannominati:

Barbencia: I gatti
Bess: Le faine
Boccetto: Le volpi
Campo del Parco: I pidocchiosi
Chiabrano: Gli avvocati
Chiotti Inferiori: I leccapiatti
Chiotti Superiori: I mangia-sole
Clot di Faetto: I montoni
Cr: Quelli della roggia nuova
Eirassa: Gli esattori
Forengo: Gli avvocati
Granero: Le patate in diarrea, i cancheri
Grange: Il granone
Maisetta: I saputelli
Peirone: I pela-patate
Rivoira: I mangia-pali
Roccia: I citrulli
Saretto: I matti
Faetto: I galletti
Mortaria: I mangia-morti
San Martino: I bruciacchiati
Serre Giors: I curiosi
Traverse: Le capre
Trossieri, Le zanzare
Villasecca Superiore, I succhielli, I caproni
Villasecca Inferiore, I succhielli, Gli apostoli

>


Guicht d patou - Sportelli del patou

L guicht d patou soun un srvissi d la Coumunit d Mountannho d l Valadda d Clzoun e d la Germanasco qu' t ubrt mers ai finansiamnt d l'stat (dipartimnt pr lh'af rjounl), arib n aplicasioun d la lgge 482/99, faito pr counsrv l lnga qu soun parl mc da d minouransa, coum lou patou e lou frans. n notra Valadda lou prougt marcho oou la coulabourasioun d doua asouchasioun: "La Valaddo", qu' counsider cap-flo, pr l'aouto valaddo d Clzoun e "Amici della Scuola Latina", pr la baso valaddo e pr la val Germanasco 
L guicht d patou an lou but d rndre pousibblo uno coumunicasioun qu s fase n l doua lnga, italian e patou.

Sportello Sovracomunale Comunit Montana Valli Chisone e Germanasca
presso l'Ufficio Cultura
via Roma 22
10063 Perosa Argentina
Tel. 0121802512 - Fax 0121802540, 
Orari:
mars, jo e vnre dalle 8.15 alle 12.00
mrcre 8.15 alle 16.00

LOU POUMAR
Lou "Guicht d patou" d Poumar al ubrt tou' l'ann, dui journ pr smano: lou mars e lou vnre apre marndo, da 13.15 a 17 oura.
Via Balziglia, 103 
10060 Pomaretto
tel.: 0121 803684
Pr l cumun d L Porta, Prml, Vialr, Sangerman, Pinacho, L' nvrs d' Pinacho, Peirouzo, Lou Poumar, Lou Prie, Salso, Masel, Prl.

VILLARETTO
a l'ufisi d l'Asouchasioun "La Valaddo", a Villaretto Chisone.
Tel. 346/9552568
Orari:
Luns 15.00-18.00
jo 9.00 12.00
Pr l cumun d Roure, Fnetrlla, Ushaou , Pradzal.



Gli Sportelli Linguistici sono un servizio istituito dalla Comunit Montana Valli Chisone e Germanasca grazie ai finanziamenti ottenuti dallo Stato (dipartimento per gli Affari regionali) ai sensi della Legge n. 482 del 15/12/1999 per tutelare le minoranze linguistiche storiche. Per le Valli Chisone e Germanasca il progetto condotto in collaborazione con l'Associazione "La Valaddo", che funge da capofila e opera nell'alta Val Chisone, e con l'Associazione "Amici della Scuola Latina", che opera nella Val Germanasca e nella bassa Val Chisone.
Gli Sportelli Linguistici hanno la finalit di condurre alla realizzazione della comunicazione bilingue occitano-italiano.

Sportello Sovracomunale Comunit Montana Valli Chisone e Germanasca
presso l'Ufficio Cultura
via Roma 22
10063 Perosa Argentina
Tel. 0121802512 - Fax 0121802540, 
Orari:
marted, gioved e venerd dalle 8.15 alle 12.00
mercoled 8.15 alle 16.00

POMARETTO
Lo Sportello linguistico di Pomaretto, aperto tutto l'anno, per due giorni la settimana: il marted e il venerd dalle 13.15 alle 17, vi lavorano tre traduttori.
Via Balziglia, 103 
10060 Pomaretto
tel.: 0121 803684
Facente funzione per i Comuni di: Porte, Pramollo, Villar Perosa, San Germano Chisone, Pinasca, Inverso Pinasca, Perosa, Pomaretto, Perrero, Salza, Massello, Prali.

VILLARETTO
presso gli uffici dell'Associazione "La Valaddo", a Villaretto Chisone (Ex casa comunale).
Tel. 346/9552568
Orari:
Luned 15.00-18.00
Gioved 9.00 12.00
Facente funzione per i Comuni di Roure, Fenestrelle, Usseaux, Pragelato

   Il Territorio
Comune di Perrero - Piazza Umberto I, 10 - 10060 Perrero (TO)
  Tel: 0121.808808   Fax: 0121.808758
  Codice Fiscale: 85000130014   Partita IVA: 04567220019
  P.E.C.: perrero@cert.ruparpiemonte.it   Email: perrero@ruparpiemonte.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi luso dei cookies.Maggiori informazioni.